Pianta Mirto: Cura Della Casa, Come Propagare

pianta mirto

Il fiore di mirto è un’incredibile pianta sempreverde con un profumo intrinseco e inesprimibile, per questo è molto apprezzato. Appartiene all’ampia famiglia di piante di mirto che porta lo stesso nome. Preferisce crescere nei Paesi con climi subtropicali del Mediterraneo, perché c’è molta luce e calore, da tempo soleggiato e un clima umido da piogge frequenti. Questi fattori, tra l’altro, devono essere presi in considerazione se si desidera avere un mirto in casa. Ha l’aspetto di un albero ordinato, con foglie leggermente allungate su piccioli corti, che lo rendono denso e rigoglioso. Il colore della foglia è una tonalità di verde scuro, lucida e profonda, e al tatto si sente che è liscia e setosa. Come fiorisce il mirto? Fiorisce a metà estate, quando il clima è più caldo e soleggiato. Ma non aspettatevi questo nei primi anni di vita in casa vostra; solo una paziente cura del mirto porterà alla comparsa dei primi germogli dopo circa quattro anni. I fiori compaiono sui rami superiori, sempre per la vicinanza al sole, uno alla volta o più fiori insieme. Possono essere bianchi come la neve o color crema, a volte con una leggera sfumatura rosa, costellati da un mazzo di stami che creano un effetto di leggerezza e di elegante sofficità.
Il nome mirto ha radici greche e significa“incenso liquido“, grazie alla presenza di oli essenziali nelle foglie, che emanano un profumo rilassante e incantevole.

Leggenda sulla cura dei fiori di mirto

Esistono molte leggende e leggende associate al mirto, alcune delle quali sono sopravvissute fino ai giorni nostri.

Pianta Mirto: Cura Della Casa, Come Propagare

L’albero del mirto è stato a lungo molto apprezzato

  • Nella mitologia greca esiste una leggenda sull’origine del mirto. Si dice che Atena, la dea suprema del favoloso Olimpo, avesse una grazia amata, Mirsina, che una volta la sconfisse in una gara sportiva, per cui Atena la uccise in preda alla rabbia. Ma quando si calmò, si rese conto di ciò che aveva fatto e si appellò al Consiglio Olimpico con la richiesta di un simbolo in memoria della sua amata grazia, e gli dei si pentirono e le diedero una pianta che crebbe al posto della Myrsina uccisa – ed era graziosa, come il suo mirto.
  • Un’altra leggenda narra che durante la famosa disputa tra Paride e Afrodite, quest’ultima indossò una corona di ramoscelli di mirto, che le donò la famosa mela. Da allora, la dea dell’amore si faceva talvolta chiamare Myrtleia e si adornava con ramoscelli di mirto. Per commemorare la dea e ottenere la sua benedizione, la gente si decorava anche con corone fatte con il leggendario albero e molti rami venivano piantati fuori dai templi dedicati ad Afrodite.
  • Chi ha visto il famoso film “Cappello di paglia”, interpretato da Andrei Mironov, ricorderà certamente che il padre della sposa non ha lasciato il mirto in vaso per tutto il film e ha cercato di dire belle parole su di esso. Dopotutto, esistono anche i nomi folkloristici “L’albero della felicità familiare” e “L’albero della sposa”
  • Storicamente, i membri della potente famiglia reale britannica sono noti per avere sempre un rametto di mirto nel loro bouquet quando si sposano; ciò risale al regno della regina Vittoria nel XIX secolo, durante il matrimonio della figlia maggiore. Ancora oggi simboleggia la tranquillità, la pace, l’amore e la castità.

Cura dei fiori di mirto in casa e applicazione

Va notato che il mirto estende le sue funzioni ben oltre la vita di un semplice fiore di casa. I suoi componenti sono stati utilizzati fin dall’antichità anche per esperimenti culinari e il suo impiego in ambito terapeutico e cosmetologico è piuttosto diffuso.

In medicina

Pianta Mirto: Cura Della Casa, Come Propagare

L’olio di mirto è utilizzato in medicina e in cosmetologia

  1. Cosa dire della direzione terapeutica e cosmetica? Nell’antichità, un infuso di foglie di mirto lavava il viso dei nobili e dei ricchi, poiché si riteneva che questo procedimento prolungasse la giovinezza e la bellezza, donando freschezza e leggerezza.
  2. Le bevande infuse con il frutto venivano utilizzate come elisir curativo e rinvigorente. Poiché il fiore contiene oli essenziali, è apprezzato sia dalla medicina popolare che da quella ufficiale.
  3. I fitoncidi secreti dal mirto aiutano a far fronte alle malattie da raffreddamento, è scientificamente provato che solo stando in una stanza la pianta uccide molti batteri patogeni, persino il bacillo della difterite e il pericoloso bacillo di Koch, che causa la tubercolosi ed è tanto meglio non dover mutilare l’albero raccogliendo le foglie, perché l’olio di mirto funziona così com’è.
  4. Al giorno d’oggi, le tinture vengono utilizzate per dare maggiore energia e forza, ovvero come bevanda energetica.
  5. Il decotto delle foglie viene utilizzato per le malattie degli organi gastrointestinali e aiuta a migliorare la digestione.

In cucina

Anch’essa ha trovato il suo impiego in cucina, sebbene non sia così nota come l’alloro nobile, ad esempio, ma nondimeno. In Corsica e in Sardegna viene utilizzato per produrre il famoso liquore locale “Mirto”, rinomato per il suo sapore ineguagliabile. Il liquore è considerato un orgoglio nazionale ed è disponibile in due varietà (bianco) “Mirto Bianco”, ottenuto dalle foglie e (rosso) “Mirto Rosso”, ottenuto dalle bacche dopo il processo di fermentazione. Tenete presente che alcune persone potrebbero non trovarsi a proprio agio con il contenuto di oli essenziali e causare reazioni allergiche, nonché mal di testa e nausea. Pertanto, se avete problemi di allergie, tenete d’occhio la vostra salute.

Cura del mirto in casa

Pianta Mirto: Cura Della Casa, Come Propagare

Come curare correttamente il mirto domestico

La cura del mirto in casa prevede il rispetto di alcune semplici regole. Poiché proviene da una terra calda, è meglio coltivarla su finestre a sud, ombreggiandola nelle ore più calde. Naturalmente può esistere anche sulle finestre orientali e occidentali, ma sarà meno confortevole. Se non c’è un’uscita, si può collocare anche una finestra a nord, ma i fiori non saranno così belli e abbondanti. Il mirto ama molto l’aria fresca e non teme particolarmente le correnti d’aria e il freddo moderato. Ama stare sul balcone e sulla finestra della cucina, che spesso è aperta. In estate, naturalmente, è ideale piantare il mirto direttamente in piena terra, come per indurlo, riparandolo prima un po’ dal forte sole e dal vento. È necessario abituare gradualmente il mirto al cambiamento di temperatura e di luce. Il vaso può anche essere messo nel terreno, in modo da non danneggiare le radici. Guardate come sarà spettacolare il vostro giardino con un albero di mirto. Un albero di mirto crescerà sempre in casa se ci si prende cura di lui. La regola principale per la cura del mirto è ricordare che in inverno ha il suo periodo di riposo, che bisogna concedergli. Questo per rafforzare la pianta e assicurarsi che sia pronta per il prossimo periodo di fioritura, altrimenti il mirto potrebbe perdere le foglie. Come prendersi cura del myrtus communis durante il periodo di riposo?

  • Devono essere collocate in una stanza a bassa temperatura: possono tollerare temperature fino a +5 gradi, ma non c’è bisogno di preoccuparsi, basta assicurarsi che sia intorno ai +10 gradi.
  • Le piante hanno bisogno di molta luce, quindi un periodo di dormienza fino a tre mesi può essere facilmente raggiunto in metà tempo.
  • Una loggia isolata o un balcone esposto a ovest è il luogo ideale.
Pianta Mirto: Cura Della Casa, Come Propagare

Coltivare i mirti come bonsai

Spesso la pianta di mirto viene mantenuta come un “bonsai”, cioè il tronco e le foglie vengono curati in modo che abbia un aspetto rigoglioso e bello, senza l’intenzione di produrre fiori. Si interviene con la potatura dei rami laterali, la potatura dei germogli freschi e la concimazione con additivi contenenti azoto per piante ornamentali a foglia caduca. In questo modo l’animale domestico assumerà un aspetto insolito e piuttosto esotico. Non è consigliabile farlo con gli esemplari giovani, perché il tronco non è ancora abbastanza forte e non ha ancora acquisito potenza. Quando l’albero ha 3 o 4 anni si può iniziare a provare. Allora ecco un albero così originale.

Specie e cultivar di mirto

Due varietà popolari sono il Myrtus communis e il Mirto confetto (Myrtus nivellei). E diversi allevatori hanno allevato molte più varietà di due.

    • Il noto mirto di Boetica, Boeticα, ha foglie grandi, che raggiungono i tre centimetri, per cui è favorito per l’uso in interni. Non richiede molta attenzione o luce, quindi può essere collocato al centro della stanza.
    • La varietà Alhambra è senza pretese, ma ama la buona illuminazione e, quando la luce è sufficiente, fiorisce con fragranti fiori bianchi come la neve entro il terzo anno. Le sue foglie sono particolarmente ricche di oli essenziali e hanno un profumo delizioso. Una caratteristica particolare è la comparsa di frutti bianchi e profumati.
Pianta Mirto: Cura Della Casa, Come Propagare

Foto di un mirto in fiore

  • Il mirto Tarentina, Microphylla, Nana è un arbusto nano che non supera i 60 cm di altezza. Emana un profumo delizioso e unico con oli essenziali, fiorisce con delicati fiori bianchi e ha foglie leggermente allungate (oltre 1 cm). Tollera bene il trapianto e non teme le malattie.
  • ‘Pumilα’ è l’arbusto più rotondo, che raggiunge i 2 m di altezza. Le foglie sono piccole e di colore verde brillante. Tollera facilmente la potatura e le forme più fantasiose. Ama i terreni umidi e la luce.
  • Il mirto variegato è una varietà variegata. Le sue foglie screziate la rendono estremamente popolare. Presenta strisce color ambra e punti di varie dimensioni lungo i bordi. Ma per ottenere foglie screziate richiede una luce eccellente. Fiorisce con fiori bianco crema con stami dorati. Ha un profumo delicato e rinfresca l’aria.
  • ‘Latifolia’ ha insolite foglie arrotondate con una tonalità verde scuro. Cresce bene e può essere tagliata in qualsiasi forma.
  • ‘Glanleam Gold’ è nota per il suo insolito colore delle foglie. È di colore verde scuro al centro e presenta un morbido bordo dorato ai bordi.

Come prendersi cura del mirto in casa

Come tutte le piante da interno, il mirto domestico risponde alle cure amorevoli, soprattutto per quanto riguarda l’annaffiatura e il mantenimento dell’umidità al minimo.

Irrigazione

Pianta Mirto: Cura Della Casa, Come Propagare

Che tipo di cura preferisce il mirto domestico

Il mirto è molto curato, così come l’irrigazione. Dovrebbe essere costante dall’inizio delle giornate primaverili fino al freddo dell’autunno e moderatamente abbondante, anche in inverno, durante il periodo di riposo, quando la pianta accumulerà le forze per una nuova spinta di crescita, l’irrigazione viene leggermente ridotta, ma, in ogni caso, non va interrotta. Tutto deve essere mantenuto con una certa regolarità e il terreno intorno alla zolla non deve asciugarsi. In inverno, lasciate che il terreno si asciughi un po’; se ancora mancano le annaffiature, potete applicare il metodo di immergere il fiore nell’acqua con il vaso, ma fate attenzione che il liquido in eccesso non ristagni, assicuratevi di drenarlo.

Umidità

L’umidità non è fondamentale per il mirto come l’irrigazione tempestiva, ma non si può nemmeno ignorare completamente. Spruzzare le foglie e l’aria intorno al mirto in estate è quindi una buona idea, soprattutto durante le estati secche e calde. In inverno, questo metodo non dovrebbe assolutamente essere utilizzato, poiché la temperatura di mantenimento è bassa. L’acqua per l’irrorazione, invece, così come quella per l’innaffiamento, deve essere morbida, stabilizzata e a temperatura ambiente.

Trapianto di mirto comune

In generale, è assolutamente necessario trapiantare frequentemente gli alberi di mirto. Si raccomanda agli adulti di vivere nello stesso vaso per un massimo di cinque anni. Dovrebbero essere trapiantati in inverno o all’inizio della primavera, quando l’albero è ancora dormiente e non può causare particolari danni. Prima del processo, il grumo di terra deve essere leggermente asciugato per separarlo dal vaso, e l’albero deve essere estratto tenendolo accuratamente con la mano. Se è difficile da estrarre, si può tenere un oggetto contundente contro la parete. Per garantire un migliore attecchimento, è possibile trattare le radici con un promotore di crescita. Assicuratevi di posizionare uno strato di materiale drenante a ¼ del vaso sul fondo, poi una parte del terriccio su cui spargere le radici e completate con il resto del terriccio, rendendolo leggermente più uniforme. Il substrato deve essere costituito da 2:1 di terra e biohumus; è possibile aggiungere anche vermiculite. Successivamente, innaffiare fino a quando l’acqua non inizia a fuoriuscire da sotto. Il mirto trapiantato può quindi essere collocato in una stanza leggermente oscurata fino al completo attecchimento. Esistono tuttavia alcune eccezioni in cui è necessario eseguire con urgenza questa procedura non complicata:

Pianta Mirto: Cura Della Casa, Come Propagare

Rinvasare il mirto dopo l’acquisto

  1. Trapiantate il mirto dopo l’acquisto, ma solo capovolgendolo delicatamente dal vaso per non danneggiare le radici ma per districarle. Lo si fa perché il terreno dei negozi spesso non è fatto per lunghi periodi, è pieno di fertilizzanti vari e spesso infestato da insetti.
  2. I trapianti sono necessari anche per le piante giovani quando crescono attivamente e devono essere cambiati con urgenza aumentando le dimensioni del vaso di 2-3 cm. Non prendete subito un vaso molto grande, perché la pianta crescerà solo alla radice e il tronco rimarrà debole, quindi tutto deve essere fatto con moderazione. Per un motivo simile, cioè perché il vaso è semplicemente diventato piccolo, si effettua anche il trapianto.
  3. Un altro motivo per trapiantare un mirto è che la radice è marcita o è stata danneggiata da qualche parassita. A questo punto è necessario sostituire l’intero terreno, non più rivoltandolo con una zolla, ma ripulendo le radici dal vecchio terreno e da eventuali parti danneggiate o malate. Questo metodo di reimpianto è meno affidabile del trapianto, ma altrimenti il mirto potrebbe morire del tutto.

Come propagare il mirto?

Pianta Mirto: Cura Della Casa, Come Propagare

  • Per la propagazione dei semi, si consiglia di utilizzare una miscela di sabbia e torba inumidita in proporzioni uguali. Spargere semi di buona qualità in uno strato sottile sulla miscela, coprire con pellicola trasparente o vetro e creare una serra in miniatura con una temperatura di +18-20 °C. Il terreno deve essere arieggiato di tanto in tanto per consentire l’ingresso di aria fresca. Il terreno deve essere mantenuto umido, ma non bagnato. I semi germoglieranno in circa due settimane e, quando saranno spuntate le prime foglie, dovranno essere invasati in vasi adatti. Rinvasatele man mano che crescono.
  • Come propagare il mirto in casa per talea
  • Per la propagazione con talee, sono sufficienti esemplari forti e sani, lunghi una decina di centimetri. Le foglie inferiori delle talee devono essere rimosse (alcune di quelle superiori possono essere tagliate un po’) in modo che non ostacolino l’energia di crescita. Si consiglia di applicare una soluzione di “Rootin”, “Epin” o qualsiasi altro agente radicante. Dopo il trattamento, piantate le talee di mirto in una miscela di terreno 1:1 (sabbia e muschio di sfagno o sabbia e terra frondosa). Inoltre, devono essere collocate in una stanza buia e coperte con un sacchetto o un vaso di vetro standard, ma non dimenticate di aprirlo per ventilare e inumidire il terreno. Dopo un intervallo di circa un mese le talee devono attecchire e quindi essere trasferite in un piccolo vaso con un diametro di circa 6 cm. Con questo metodo di propagazione, il mirto fruttifica dopo circa 3-4 anni, iniziando a crescere vigorosamente e a produrre le prime gemme.

Mirto domestico: malattie e parassiti

Va sottolineato subito che non esistono malattie permanenti e frequenti nei mirti, ma come in tutte le regole ci sono delle eccezioni.

Pianta Mirto: Cura Della Casa, Come Propagare

Quali malattie colpiscono il mirto

  • Le innaffiature eccessive possono influenzare l’insorgenza del marciume radicale e ai primi segni (perdita di foglie o scolorimento), la pianta deve essere immediatamente ripiantata in un nuovo substrato e tutti gli elementi radicali devono essere ispezionati e le aree marce rimosse con le forbici. Poi sciacquate tutto accuratamente e immergete le talee nel carbone tritato. Procedere come per il reimpianto.
  • Dopo l’acquisto la pianta ha perso le foglie, potrebbe essere il banale stress di un cambio di posizione, spostatela dal sole splendente a un luogo più appartato e tenetela d’occhio, senza dimenticare di annaffiare e spruzzare.
  • Il vostro mirto impiega molto tempo a fiorire? Forse non riceve abbastanza luce, quindi spostatela in una posizione più luminosa. O forse avete bisogno di un fertilizzante, usatene uno che abbia una grande percentuale di fosforo e che aiuti le vostre piante a fiorire. Anche la scarsa umidità e la mancanza di aria fresca sono motivi di mancata fioritura.
  • Le foglie del mirto stanno cadendo? Potrebbe trattarsi di una mancanza di irrigazione o di un’irrigazione eccessiva, con acqua stagnante nella sump. Spostate la pianta in un’altra posizione, annaffiate e concimate dopo qualche giorno.
  • Altri parassiti che possono attaccare occasionalmente sono i ragnetti (ragnatele tra le foglie e ingiallimento delle foglie), gli afidi (puntini bianchi), la scabbia (sgradevole appiccicosità sulle foglie). Nelle fasi iniziali si può applicare una soluzione di sapone su entrambi i lati della foglia. Se viene trascurato, è necessario applicare un rimedio adeguato: Actellic, Fytoverm ecc.

111
To Top
German